Lego taglia 1.400 posti di lavoro: “Ricavi in calo”

in Economia by
Segui Viterbocittà.it

La causa sarebbe la diminuzione nel primo semestre delle vendite sui mercati europei e statunitensi dei mattoncini danesi. Salteranno 1.400 posti di lavoro, pari all’8 per cento dell’organico in tutto il mondo, che attualmente conta 18.200 addetti. Aveva inoltre assunto al suo interno altre 1.760 persone.

Lo ha annunciato il colosso danese. “Troveremo più opportunità per coinvolgere genitori e bambini e combinare l’esperienza fisica del costruire con quella digitale”, afferma il ceo citando Lego Life e Lego Boost. Per questo ora ha deciso di “premere il tasto reset per l’intero gruppo”, cioè “costruire una organizzazione più piccola e meno complessa, cosa che semplificherà il modello di business con l’obiettivo di raggiungere più bambini”. Anche i prodotti Lego Batman movie – viene sottolineato – hanno registrato una grande risposta dei consumatori. Per riuscire a sopravvivere nel mercato, Lego dovrà adattarsi al cambiamento in maniera radicale ed aprire a mercati in crescita come la Cina.

Loading...

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.