martedì , gennaio 23 2018
Loading...
Home / italia / “Se è morto non serviamo più”: la risposta shock dell’operatore del 118

“Se è morto non serviamo più”: la risposta shock dell’operatore del 118

Loading...

Se è morto non serviamo più“: questa la risposta shock di un operatore del 118 alla richiesta di soccorso telefonica (“Ci serve un’ambulanza, urgentemente! Urgentemente! Noi abbiamo questa persona a terra che sta emettendo litri e litri di sangue“) pervenuta dagli uomini della vigilanza in servizio alla Stazione centrale di Napoli lo scorso 3 agosto dopo il malore di Marco D’Aniello, un 42enne accasciatosi sulla banchina ferroviaria. A chiedere aiuto sono state le guardie giurate, la Polfer e un passante.

L’uomo, riferisce il riferisce oggi il Corriere del Mezzogiorno, era talassemico: è morto per emorragia, prima che arrivasse l’ambulanza.

Secondo un’indagine interna dell’Asl Napoli 1, un mezzo di soccorso disponibile era presente in zona ma non era stato inviato. Gli operatori del 118 in servizio quella sera sono stati temporaneamente sospesi.

Loading...

Check Also

Trapianto di feci per trattare i batteri multi-resistenti agli antibiotici

Loading... Il Trapianto di Microbiota Fecale (FMT), infonde una nuova sospensione di feci evacaute da un donatore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *