martedì , settembre 25 2018
Home / Spettacolo / “Sono distrutta”. Lutto per Vladimir Luxuria, da sempre erano fianco a fianco

“Sono distrutta”. Lutto per Vladimir Luxuria, da sempre erano fianco a fianco

Un fulmine a ciel sereno. Un misto di commozione, dolore e lacrime. A dare la notizia, oltre al direttore di Muccassassina, Diego Longobardi che scrive: «Sei e resterai per noi tutte e tutti la colonna del Circolo, l’attivista instancabile e appassionato, la forza, la generosità e l’ironia, l’artista e l’amico amato. Senza di te tutto il Mieli è più solo, tutto il movimento lgbt+ è più solo, Roma è più sola. Ma tu sarai con noi per sempre, dall’alto dei tuoi tacchi, dall’acume della tua intelligenza e umanità, e infine dal carro ideale dei tanti e tanti Pride ti vedremo per sempre. Grazie, Andrea. Grazie, zia Karl». Andrea Berardicurti, ovvero La Karl du Pigné se né andato stasera, poco dopo le 22, in un letto dell’ospedale San Giovanni. Aveva 61 anni. Accanto a lui, la sorella, i soci del Mieli, il presidente, Sebastiano Secci, che non lo hanno mai lasciato solo. Vladimir Luxuria, appresa la notizia, è scoppiata in lacrime.

«Sono distrutta», è riuscita a dire. «Con Karl abbiamo trascorsi anni bellissimi di lotta e gioia vera – ricorda Imma Battaglia – Quella forza ironica e sarcastica ha accompagnato gli anni più importanti e belli della mia vita che ha avuto epilogo nel world Pride del 2000! Lo ricorderò sempre così una drag in lotta! Sono certa che anche in cielo porterà la sua energia e i suoi meravigliosi e artistici travestimenti». La sua pagina Facebook è invasa da moltissimi messaggi, di chi l’ha conosciuto, per lavoro, o anche solo entrando a Mucca, una notte. 

«Ti conosco da più di 10 anni, quando ti convinsi a partecipare a un programma di prima serata per parlare di famiglie e tu, vestito meravigliosamente da drag, in una clip raccontasti cosa fosse per te la famiglia: un posto dove di importante c’era solo l’amore», scrive Dimitri Cocciuti, autore televisivo. «Sei andato via Andrea, con te se ne vanno tanti ricordi di gioventù – scrive Emiliano Raja – con te va via un attivista per i diritti GLBT senza pari, con te se ne va anche la nostra Karl du Pigné. 

Un personaggio incredibile che ha anticipato tutto nel mondo dello spettacolo e dell’animazione en travesti». «Severo con se stesso ed indulgente con gli altri non ha mai fatto sconti agli ipocriti e ai voltagabbana», ricorda Enzo Cursio. «Artista, drag queen, dirigente politico del movimento lgbt, personalità storica del Circolo Mario Mieli – sottolinea Aurelio Mancuso – Karl/Andrea era tante cose e tutte interpretate con ironia, velenosità e favolosità». Giovedì, al circolo Mario Mieli, la camera ardente, con una cerimonia laica.

Loading...

Check Also

“Ho rotto il giuramento”. Max Biaggi spiazza tutti così, all’improvviso

Un incidente che ha segnato profondamente la sua vita e quella delle persone che gli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.