venerdì , maggio 25 2018
Loading...
Home / Salute / Usa, bimbo muore a causa dei “batteri mangia-carne”

Usa, bimbo muore a causa dei “batteri mangia-carne”

Loading...

Il piccolo Liam Flanagan, di soli 8 anni, stava facendo un giretto vicino casa con la sua bella bicicletta, quando improvvisamente è caduto, ferendosi ad una coscia con il manubrio della bicicletta. Dopo 8 giorni di sofferenze per il piccolo Liam il drammatico epilogo: il bimbo non ce l’ha fatta, la sua famiglia ha dovuto dirgli addio prematuramente per una circostanza che mai nessuno avrebbe potuto immaginare potesse avere una conclusione così drammatica. I “batteri mangiacarne” non hanno lasciato scampo al piccolo Liam.

La madre è corsa subito con Liam al pronto soccorso di Pendleton, dove il bimbo è stato rimandato a casa dopo essere stato medicato con sette punti di sutura. Il bambino qualche giorno dopo ha iniziato a provare forti dolori nella zona della ferita, presumibilmente a causa di un’infezione.

È a questo punto che gli è stata diagnosticata una fascite necrotizzante, ovvero una malattia batterica rara molto aggressiva e mortale nel 30 per cento dei casi. “Vorrei dire a tutti di abbracciare sempre i vostri bambini perché non potete sapere quanto presto se ne andranno e fate sempre attenzione, non sottovalutate mai quello che può sembrare un semplice incidente”, ha detto la mamma di Liam a Fox 12. I batteri mangiacarne che l’avevano causata si sono diffusi in modo così rapido da rendere inutile i quattro interventi chirurgici cui è stato sottoposto il piccolo. “Quasi tutta la parte destra di mio figlio era sparita e i medici continuavano a tagliare e a sperare.

Voglio che i genitori siano vigili su tagli, sporco, ferite e sul processo di guarigione dopo i punti perché non voglio che una cosa così terribile capiti ad altri bambini”. Il più comune è lo streptococco, altri sono E.coli, Staphylococcus aureus, Aeromonas hydrophila, Clostridium e Klebsiella. A causarne il decesso è stata un’infezione da batteri mangiacarne. Il tasso di mortalità della fascite necrotizzante si aggira intorno al 73%; le possibilità di sopravvivenza variano drasticamente a seconda della tempestività dell’intervento.

Loading...

Check Also

Torino shock: Stomaco al posto dell’esofago per 2 fratellini, avevano bevuto soda caustica

Loading... Un intervento innovativo eseguito alla Città della Salutedi Torino ha ridato a due fratellini la possibilità di tornare ad alimentarsi naturalmente. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *