Orgasmo di 3 ore dopo un rapporto sessuale: finisce all’ospedale

SEATTLE – Un orgasmo prolungato di tre ore ha costretto Liz, una giovane donna di Seattle, a correre al pronto soccorso. La storia è stata raccontata da lei stessa durante il programma ‘Sex sent me to the ER’, una trasmissione televisiva dell’emittente americana TLC.

IL RACCONTO Un mattino, appena dopo essersi svegliata, Liz ha raccontato di aver avuto un rapporto sessuale con il proprio fidanzato, Eric. Il piacere però non è terminato con l’amplesso perché Liz ha continuato a godere per ben tre ore.

Il ragazzo si è alzato dal letto per prepararsi per andare al lavoro e si è accorto che la compagna aveva ancora l’orgasmo. Nessuno dei due capiva cosa stesse accadendo e Liz, infine, ha cominciato a provare dolore ed è entrata in uno stato di panico.

LA CORSA IN OSPEDALE

Per interrompere il fenomeno, la ragazza ha tentato di saltellare, correre, bere acqua o vino, tutto invano. Alla fine, dopo due ore, ha superato la vergogna e si è fatta accompagnare all’ospedale. I medici, inizialmente, hanno creduto fosse in travaglio poi hanno capito la situazione e assistito all’ultima ora, la terza, di orgasmo. Notizia datata ma certificata e riportata in Italia da IlGazzettino.

Author: Emanuela Buzzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *