Alessia Marcuzzi, il delirio per la foto piccante: “Sei vecchia, non ti vergogni?”

Non c’è pace per Alessia Marcuzzi. Non c’è foto, ultimamente, che non finisca nel mirino degli hater. Ma la conduttrice tuttavia non replica e continua a divertirsi con gli scatti e i post provocatori. Solo una settimana fa la bella Alessia era stata attaccata per la foto in bikini di una vacanza in Grecia in cui alcuni follower la invitavano a “coprire le sue ossa”, ma non va meglio né con quella di rosso vestita, seduta in terra e, soprattutto, quella in cui si mostra in versione “50 sfumature di grigio”. Ma andiamo con ordine.

Il primo scatto è stato realizzato dalla figlia Mia, come sottolinea su Instagram la stessa Marcuzzi, e la vede ritratta con un abito rosso. Il vestito però, a causa della posa si alza completamente sulle gambe e i follower hanno colto l’occasione di tornare a criticarla. E c’è chi ci va giù pesante e commenta: “Io ti dico che mi fai schifo, sei stata rifatta da capo ai piedi, ma le gambe storte non te raddrizza nessuno nasconditi”. 

Come sempre molti altri fan la difendono e tra chi fa i complimenti alla piccola Mia per la foto, ci sono anche commenti in cui si esalta la bellezza e naturalezza di Alessia: “Non ascoltare i detrattori sono meschini, invidiosi e rosiconi e non sanno apprezzare il bello della vita, per noi maschietti, sei sempre molto desiderabile e bellissima e una mamma stupenda!”.

Ma passiamo ora allo scatto più piccante, chefa parte di uno shooting fotografico d’autore e mette in risalto il lato sensuale della Marcuzzi. Anche in questo caso il post, apparso sempre sul suo profilo Instagram, ha suscitato non poche polemiche e molti follower si sono scagliati contro la conduttrice (47 anni a novembre), giudicandola troppo “vecchia” per giocare a fare la sensuale. Commenti ferocissimi.

“Ad una certa uno dovrebbe arrendersi ad un concetto inesorabile: si invecchia – la attacca un ‘fan’ – In concetto che non guarda in faccia nessuno. Le bellezze che sono rimaste tali in eterno è perché sono morte! Insomma io dico: taglia qua, stringi la, tira su, tira giù… ma alla fine sempre quasi 50 anni c’hai! Ben portati certo ma quello è… fai foto da bella quasi cinquantina non da puttanone dietro liceo, davanti museo no?”. E altri: “Ma non ti senti ridicola?”, “Ma chi stai a provocare? Ma calmati… Che sei sugli anta ormai anche te” e “Che tocca fa’ pe’ campa’”.

Author: Emanuela Buzzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *