“Voglio morire così”. Piero Angela si confessa e la Balivo scoppia a piangere

Novantuno anni e non sentirli. Così Piero Angela, uno degli ultimi padri nobili del giornalismo italiano dei tempi pionieristici che tra poche settimane tornerà su Rai 1 con una nuova edizione di Super Quark, si è presentato in studio da Caterina Balivo a ‘Vieni da me’ nel corso dell’ultima puntata. Affabile, cordiale e con la voce solo leggermente infiacchita dagli anni, Piero Angela ha parlato della sua carriera, del figlio e di come vorrebbe vivere l’ultimo giorno della sua vita. Una considerazione che ha fatto scattare il pubblico in piedi e commosso Caterina Balivo.

“Per chi fa questo mestiere e lo ama come lo amo io – dice Piero Angela – forse il miglior augurio è poterlo continuare a fare, come Moliere, è morto sulla scena. E allora il miglior premio sarebbe che, a un certo momento, c’è un fermo fotogramma e la cosa finisce lì, mentre lavoro”. A quel punto c’è voluto qualche attimo perché la conduttrice riuscisse a ricacciare le lacrime e ricominciare a parlare: “Non lo vorremmo mai vedere quel fotogramma”. 

Un sorriso, quello di Piero Angela alle parole della conduttrice, che dice molto di più di qualsiasi parole. Parole che sono sassolini dentro le scarpe che Caterina Balivo ha voluto toglieresi, già certa di essere al timone delle trasmissione anche il prossimo anno. Sul suo profilo Instagram, dopo lo sfogocontro le critiche ricevute, arriva il momento dei ringraziamenti.

“Era il 7 Settembre 2018 ed era il primo giorno e unico giorno di prove di Vieni da Me. Non ho dimenticato un solo minuto di questa stagione lunga faticosa ricca di tanti cambiamenti ma bellissima che oggi si conclude. Vieni da Me è un programma che ha fatto sudare tutti, dai fonici, ai cameraman alle regia, agli autori, tutti hanno contribuito a renderlo quello che oggi è diventato! Ma chi davvero mi rende orgogliosa e grata per il lavoro che ho l’onore e l’onere di fare SIETE VOI”.

Poi conclude: “Voi che tra critiche costruttive e complimenti argomentati, mi avete dato sempre consigli distaccati e utili. A volte ci siamo commossi insieme, a volte ballato insieme e tante volte riso insieme. Oggi mi vestirò del mio sorriso migliore per entrare a casa vostra e cercare di portare un po’ di spensieratezza e qualche riflessione interessante in questo caldo pomeriggio di Giugno.
Vi dico grazie, grazie davvero…”.

Author: Emanuela Buzzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *