Dik muore e viene sepolto,dopo due giorni poi l’incredibile scava tra la terra e torna dai padroni

Dik per tutti era morto, lo avevano trovato senza vita sulla sua copertina e su questo nessuno pare avesse alcun tipo di dubbio. Sembrerebbe che dopo essere stato sepolto e salutato tra le lacrime, Dik abbia trovato la forza di resuscitare e con le sue zampe la forza per poter tornare in superficie. Questa è l’incredibile storia di un cane di un villaggio di Novonikolsk, in Russia. Le due sorelle proprietarie di Diknon potevano credere ai loro occhi quando hanno rivisto il loro cane che pensavano fosse morto. A chiamare le ragazze dal canile sono stati proprio quelli che lo avevano in qualche modo seppellito tra la gioia ed il terrore.

Si è trattato di un miracolo o più che altro di un errore di valutazione? Al momento non è possibile dire che cosa sia effettivamente accaduto e forse non lo potremo mai sapere, ma una cosa è certa ovvero che Dik è riuscito a tornare in vita e non ha voluto abbandonare le sue padroncine. Dopo avere ripreso i sensi Dik ha avuto la forza di tornare in vita ed ha immediatamente iniziato a scavare per poter tornare alla luce del sole. Quando è spuntato in superficie i passanti lo hanno notato e lo hanno subito soccorso e portato al canile dove poi ha potuto riabbracciare le sue padroncine.

La storia del cane Dik ricorda quella di Romeo, ovvero il cagnolino ritrovato sotto le macerie ad Amatrice dopo 10 giorni. I soccorritori stavano accompagnando i proprietari di Romeo tra le rovine di casa per cercare di recuperare qualche vestito ed anche altri oggetti quando lo hanno sentito abbaiare. Non appena è stato liberato il cagnolone ha sentito la voce del padrone ed ha tentato di scendere dal cumulo delle macere trattenuto dai vigili del fuoco che l’hanno così portato giù a braccia. Al momento della scossa  sembra che i proprietari della casa dormissero al secondo piano, mentre Romeo si trova al primo piano e mentre la coppia è riuscita a salvarsi nella confusione e nel tentativo di salvarsi, di Dik non ci sarebbe stata più nessuna traccia.

Dopo averlo cercato per diverse ore poi alla fine i proprietari sono stati portati via insieme ad altri sfollati. Una volta tornati a Villa San Lorenzo a Flaviano per riprendere alcuni oggetti personali dalle macerie, il cane avrebbe iniziato ad abbaiare richiamando così l’attenzione. Una volta recuperato poi il cane ha iniziato a scodinzolare buttando via diversi pezzi di macerie e tanta polvere ma comunque è stato soccorso anche se è apparso in buone condizioni.

Author: Emanuela Buzzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *