Italia

Padre e figlia muoiono a meno di 24 ore di distanza. Un intero paese in lutto

Papà e figlia muoiono a meno di 24 ore di distanza. Una doppia tragedia per cui un intero paese, Urbana, in provincia di Padova, è ora in lutto stretto. Lui si chiamava Gianfranco Rizzo. Aveva 79 anni e in passato era stato consigliere comunale e presidente della ProLoco; la figlia, Manuela, riporta Il Messaggero, è deceduta a soli 51 anni dopo aver lottato a lungo contro una malattia.

Il primo è spirato venerdì mattina, 14 giugno 2019, all’ospedale di Schiavonia, dove era stato ricoverato una settimana prima in seguito a un ictus. Il 79enne non è più riuscito a riprendersi da quel malore improvviso ed è deceduto una settimana dopo, tra le mura del nosocomio. Poco dopo di lui se n’è andata anche la figlia Manuela, che ha perso così la sua lunga battaglia contro la malattia.

La morte di Gianfranco Rizzo è stata come un fulmine a ciel sereno per la moglie Luciana e per i quattro figli, Stefania, Manuela, Maurizio e Mirca, abituati a vederlo in salute. Poco dopo, come detto, la famiglia Rizzo ha dovuto dire addio anche a Manuela, che si è spenta nella giornata di sabato 15, dunque una manciata di ore dopo il papà. La cerimonia funebre per padre e figlia si è tenuta lunedì, 17 giugno, come rende noto Il Mattino di Padova.

 

Sempre sabato scorso, 15 giugno, un’altra doppia tragedia familiare: padre e figlia hanno perso la vita insieme nella località Montiron a Tessera, in provincia di Venezia. Trentacinque anni lui, tredici lei sono rimasti coinvolti in un grave incidente a bordo della loro Volkswagen Touran. Da quanto si è appreso, l’auto ha invaso la corsia opposta e si è incastrata sotto un autobus, uccidendo i due sul colpo.

A bordo dell’auto si trovavano altre 4 persone, tutti membri di una famiglia di origine moldava ma residente a Milano. La madre e i tre figli, tutti minori, sono rimasti feriti gravemente e ricoverati in ospedale in codice rosso. Le condizioni più preoccupanti sarebbero quelle di un bambino di soli 4 mesi. I fratelli di 7 e 14 anni sono stati trasferiti rispettivamente agli ospedali di Treviso e di Mestre. Illese, invece, le persone a bordo del bus.


Viterbocitta.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Related Posts

Celebra messa al mare con un materassino come altare, i fedeli di don Mattia: “È un prete buono”

Dopo la messa celebrata in mare da don Mattia Bernasconi, il sacerdote che ha improvvisato un altare con una stuoia e che ora è indagato dalla Procura di…

Folla ai funerali di Diana Pifferi, commozione all’arrivo della bara della bimba morta a Milano

Le Esequie di Diana Pifferi, la bambina morta di stenti dopo che la madre l’aveva lasciata sola a casa per sei giorni, sono iniziate alle 15. L’ultimo saluto…

Ucciso a colpi di fucile Galak, il “cane amico” dei pellegrini di San Giovanni Rotondo

Galak, un cane randagio ucciso a colpi di pistola il 10 marzo scorso nei pressi del convento dei Cappuccini di San Giovanni Rotondo, nel Foggiano, ha accompagnato i…

Blanco chiama il padre sul palco e canta Notti in bianco abbracciato a lui: “Dovevo farmi perdonare”

Due sere fa, Blanco ha regalato un altro concerto indimenticabile ai suoi fan. In 30.000 hanno cantato con lui all’Ippodromo delle Capannelle di Roma, accendendo le torce dei…

Bimba di 9 anni accoltellata a morte da sconosciuti in pieno giorno: orrore in strada

Una bambina di nove anni è stata pugnalata a morte in strada da sconosciuti in un’affollata zona della cittadina commerciale di Boston, nella contea del Lincolnshire, in Inghilterra….

Alessia Pifferi ha chiesto al suo avvocato cosa significhi essere condannati all’ergastolo

Alessia Pifferi, la donna di 37 anni che ha ucciso la figlia Diana e che oggi vorrebbe partecipare ai suoi funerali, imparerà cosa significa “ergastolo” dai suoi avvocati….