Dal mondo

Hotel da incubo: sperma, feci e altro. Vacanza horror per una coppietta

Avevano prenotato un soggiorno in un albergo di lusso (160 euro a notte) e si aspettavano di vivere dei giorni da sogno. Ma per Charlea Venters e il suo compagno Bradley Belding le cose non sono andate esattamente così. La coppia aveva prenotato il pernottamento in hotel a Salford Quays, Greater Manchester, per andare ai British Soap Awards. Lei, che è una superfan di Eastenders, aveva ricevuto in regalo, per il suo compleanno, i biglietti per il grande evento che si sarebbe tenuto il primo giugno.

Lei non vedeva l’ora di partecipare al grande evento ma, appena è arrivata in albergo, ha avuto subito una brutta sorpresa. Ha trovato peli pubici nel water e molto altro. Già, i peli pubici erano solamente un assaggio di ciò che li aspettava… Quello che ha trovato sul divano era molto peggio. E siamo certi che non lo immaginate neanche lontanamente. A noi, per esempio, sta venendo la nausea al solo pensarci.

Secondo quel che Charlea ha raccontato al Sun, sul divano c’erano tracce di sperma secco e sulle lenzuola macchie di cacca. Ma vi rendete conto dello schifo? È una cosa intollerabile! Bradley, 24 anni, non sopportava quell’orrore, così ha chiamato la reception per spiegare loro la situazione tremenda in cui versava la loro stanza. I due esigevano un rimborso ma alla reception hanno detto loro che sarebbe stato possibile solo il giorno seguente. 

“È stato orribile – ha raccontato Charlea al Sun– mi sentivo sporca e non vedevo l’ora di lasciare quel posto orrendo e tornare a casa”. I due, a malincuore, decidono di rimanere in quella stanza: hanno viaggiato per 3 ore e non hanno molte alternative. Al risveglio, però, hanno detto di aver dormito malissimo a causa della sporcizia della stanza. Per fortuna un portavoce del Premier Inn ha preso le difese della coppia.

 

“Il soggiorno dei ragazzi non è in linea con i nostri standard così i due hanno ottenuto un rimborso totale”. “È stato un incubo – ha detto Charlea – e pensare che scegliendo quell’hotel credevo stessi scegliendo il top. Ero sicura che le camere sarebbero state pulite”. Ora i due sono stati rimborsati ma non hanno dubbi: “Non torneremo mai più in vita nostra in quell’albergo”. Come dare loro torto?


Viterbocitta.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Related Posts

Concerto finisce in tragedia, maxischermo crolla e colpisce in pieno artisti sul palco: il video

Un concerto è stato interrotto oggi dopo che uno schermo è crollato dall’alto, proprio sul palcoscenico. Il maxischermo ha colpito in pieno i ballerini, come si vede nei filmati che…

La storia di Vladimir Putin chi è: politica, guerra, moglie, compagna, figli, Russia, sevizi segreti e vita privata

Vladimir Putin è il personaggio che dirige tutte le notizie dei media di tutto il mondo. Da quando il presidente russo ha schierato le sue truppe sull’Ucraina il 24 febbraio, sono venute alla…

Leonardo DiCaprio e Roger Federer si sfidano in borsa

Due campioni, due modelli di sneakers innovativi e l’obiettivo comune di salvare il pianeta (oltre a quello ovvio di fare soldi). Roger Federer, uno dei più grandi tennisti…

Da strani ragni a rane più scure, gli animali mutanti di Chernobyl 35 anni dopo l’incidente

35 anni dopo l’incidente nucleare più devastante della storia, i ricercatori hanno scoperto animali “mutanti” a Chernobyl. Il 26 aprile 1986 si è verificato il peggior incidente nucleare mai visto nella…

Dichiarato morto a 18 anni, il ragazzo si sveglia poco prima dell’espianto degli organi

Era stato dichiarato morto ma durante l’asportazione degli organi destinati al trapianto si è svegliato. Lewis Roberts, un ragazzo inglese di 18 anni era stato dichiarato cerebralmente morto dai…

La suocera chiede a suo marito perché la moglie non pulisca un po’ di più casa…

Oggi il ruolo della mamma e del papà è cambiato rispetto a tanti anni fa. Prima, la donna era colei che badava ai bambini e pensava alla casa,…