Loretta Merola muore in uno scontro tra due auto: un morto e tre feriti. Uno dei conducenti sotto effetto di cocaina ed eroina

Una grade tragedia dove una donna perde la vita sulla strada a causa di uno spaventoso incidente. Si chiamava Loretta, di appena 41 anni. La ragazza era passeggera di una macchina veloce come l’Alfa Gt.

I carabinieri, prontamente giunti sul posto, hanno finora accertato che l’Alfa Gt si è scontrata violentemente contro una Ford Focus. Quest’ultima era guidata da un 30enne che è rimasto ferito in modo serio.

Il giovane è stato trasferito in ospedale in codice rosso. Ferito in maniera meno grave l’uomo che guidava la macchina nella quale la vittima ha trovato la morte. Ha riportato ferite anche una donna che era nella Ford Focus. Per lei situazione critica e ricovero urgente nel nosocomio. Dagli esami effettuati è uscita fuori una notizia molto grave e assurda riguardante il conducente della vettura dove si trovava Loretta. Per il guidatore, una volta ristabilitosi, si prospettano problemi giudiziari non di poco conto.

A perdere la vita è stata Loretta Merola, originaria di Scorrano, un paese in provincia di Lecce. Il sinistro mortale si è verificato nella notte tra l’1 e il 2 settembre in Salento, tra i paesi di Castro e Poggiardo. Colui che guidava la vettura è risultato positivo al test alcolemico e antidroga, infatti aveva assunto sia eroina che cocaina. Adesso sarà costretto a rispondere di omicidio stradale per la morte di Loretta Merola e lesioni gravissime. Subito dopo l’impatto, oltre ai militari, sono arrivati sul luogo anche i sanitari del 118 e i vigili del fuoco.

Per Loretta Merola non c’è stato purtroppo niente da fare, infatti quando i pompieri l’hanno tirata fuori dalle lamiere dell’auto il suo cuore aveva già smesso di battere. Chi guidava la Ford Focus ha invece 30 anni ed è attualmente in coma all’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce. La 38enne che era assieme al 30enne è invece in prognosi riservata. Entrambe le vetture sono state sequestrate, mentre coloro che dovranno chiarire l’intera dinamica saranno i carabinieri di Nociglia, supportati da quelli di Maglie.

Uno degli ultimi incidenti gravissimi verificatisi in Italia ha avuto luogo  nella notte tra martedì 24 e mercoledì 25 agosto lungo la via Canapa, a Ferrara, in Emilia Romagna, dove due giovani hanno perso la vita. Le vittime avevano 26 e 29 anni e si chiamavano Cristina e Boris Danu, di origine moldava, che abitavano in via Oroboni, sempre nella città emiliana. I due erano sposati solo da sei mesi.


Viterbocitta.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *