“Vorrei avere la possibilità di denunciare il signore” Maria De Filippi scrive una lettera e non le manda a dire

Alcuni programmi televisivi sono da sempre oggetto di polemiche, bersaglio di invettive da parte di esponenti del mondo dello spettacolo e non solo, anche e soprattutto da parte del pubblico a casa che vede le trasmissioni sempre più patinate e specchio di una realtà non sempre condivisibile. Sul noto giornale di gossip e news esclusive, Dagospia, diretto da Roberto D’Agostino, è stato affrontato in maniera indiretta proprio questo argomento. È stato pubblicato, infatti, il messaggio di un lettore, che ha voluto avvalorare l’opinione del direttore della testata, ospite al programma Live-Non è la D’Urso, nella serata di mercoldì 8 Maggio. Secondo l’eccentrico giornalista, alcuni programmi come Forum e anche Uomini e Donne devono attenersi a dei copioni prestabiliti e la persona che ha scritto alla redazione, avendo partecipato ad entrambe le trasmissioni, ha ben pensato di confermare quanto detto da D’Agostino in studio.

La lettera di Maria De Filippi

Le trasmissioni nel mirino della polemica sono state definite “pettinate” e naturalmente, in difesa della sua creatura, è scesa in campo Maria De Filippi, che ha deciso di rispondere per le rime alle accuse rivoltegli sia da Roberto D’Agostino, sia dall’attento lettore e presunto partecipante a Uomini e Donne. La regina di Canale 5 ha scritto una lettera, pubblicata integralmente da Dagospia, nella quale spiega le ragioni di questo suo intervento:

Caro Dago, volevo dirti che posso darti la mia parola (che spero basti…), che a “Uomini e Donne” non è mai esistito un copione, che chi partecipa non ha indicazioni di scelte da seguire e che se qualcuno finge, finge a nome suo e certo evitando in ogni modo di farsi scoprire dalla redazione che vive come un mantra lo scopo di mantenere sinceri e naturali tutti i partecipanti, tronisti o corteggiatori che siano.

La conduttrice ricorrerà a vie legali

Le prime righe di questa lettera, sembrano voler rassicurare lettori e spettatori sulla veridicità di quanto viene mostrato durante la trasmissione più nota del primo pomeriggio di Canale 5, affermando che chi mente è responsabile delle sue azioni, le quali non sono scandite dagli atti di un copione. Il fatto che si possa divulgare una voce di questo genere ha portato Maria De Filippi a richiedere i contatti del mittente della lettera, come scrive nelle righe conclusive della sua missiva:

Ti chiedo la cortesia di fornirmi l’indirizzo email o le generalità di tal “Fabio” che pare abbia scritto su Dagospia che si, lui sa che Uomini e Donne è pettinato, come lo hai definito tu. Posto che non è vero anche se tu sei libero di pensarlo (pur sbagliando), vorrei però avere la possibilità di denunciare il signore che dice che esiste un copione o almeno significargli tramite un legale, che non può dire finte verità come se fossero vere.

La conduttrice ha poi sottolineato il fatto che, chi dice il falso, è giusto che tenga conto di quanto ha dichiarato e, se necessario, che paghi, in modo che il suo lavoro e quello di tutti coloro che contribuiscono a realizzare i suoi programmi possa essere preservato da tali calunnie.

Author: Emanuela Buzzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *