Dove e come vedere Roma – Sassuolo Streaming Gratis Diretta Live TV Sky o Dzan

Roma Sassuolo IN STREAMING GRATIS: COME VEDERLA – Gli abbonati a Sky Calcio potranno guardare Roma Sassuolo in diretta streaming live su pc, tablet o smartphone utilizzando una connessione ad internet grazie al servizio Sky Go.

– Gli abbonati a Premium Calcio potranno guardare Roma Sassuolo in diretta streaming live su pc, tablet o smartphone utilizzando una connessione ad internet grazie al servizio Premium Play.

– Su Sky Online è possibile acquistare l’evento al prezzo di 9,99 euro e guardare la partita Roma Sassuolo in Streaming Live su Pc, Smartphone, Smart Tv, Xbox, Playstation e tablet.

– I clienti TIM possono utilizzare l’applicazione Serie A TIM per guardare la partita Roma Sassuolo in diretta streaming live su smartphone o tablet Android o IOS e la sintesi della partita.

– Inoltre sono diversi i siti internet che offrono la possibilità di guardare Roma Sassuolo in Streaming Gratis, come rojadirecta e livetv.sx ma prima è consigliabile verificarne la legalità nel proprio paese.

Come e dove vedere Roma Sassuolo  in Streaming Gratis

La millesima panchina in carriera, le ambizioni della sua Roma anche se «è presto per guardare la classifica», e il confronto con le altre big citando Max Allegri : «Dopo venti giornate si può guardare la classifica con un occhio alle altre, ora non è il momento», si dice convinto José Mourinho alla vigilia della sfida con il Sassuolo di stasera. «Abbiamo giocato due partite, l’Inter ha gli stessi nostri punti e la Juventus ne ha cinque in meno – argomenta lo Special One – Non significa niente, per noi l’unica cosa che conta è la nostra strada e la nostra evoluzione. Non dobbiamo guardare le altre ma solo noi stessi. A gennaio magari vedremo cosa avremo fatto e dove sono gli altri. In questo momento non dobbiamo pensare a niente che non sia la prossima partita e a giocare bene». D’accordo con il tecnico della Juventus, poi, quando ricorda: «Allegri ha detto che anche quando si vince si trovano dei difetti dal punto di vista del gioco, ma quello conta alla fine sono i risultati e lo condivido al 100%. Siamo diversi dalle altre squadre che hanno ambizioni e obiettivi ben definitivi. Ovviamente siamo contenti di quanto fatto finora ma dobbiamo restare calmi».

Felice per l’impatto di Tammy Abraham sul progetto giallorosso, Mourinho si è anche soffermato su Nicolò Zaniolo e Lorenzo Pellegrini , parlando quasi da manager all’inglese che tutto vede, tutto sa e tutto decide: «Lorenzo è sempre più vicino a firmare il suo contratto: la Roma vuole che rinnovi, lo voglio tanto io e anche lui intende restare con noi, è felice del progetto. Pellegrini è il nostro capitano e deve esserlo per tanti anni, sono convinto che firmerà». In quanto a Zaniolo – ha concluso Mou con grande pragamatismo – «viene paragonato con quello che era prima dell’infortunio, ma dobbiamo anche ricordare che ora ha due anni in più e ha avuto tanto tempo per pensare. Ha più maturità – conclude il portoghese parlando del talento azzurro – c’è spazio per una sua evoluzione: sarei un tecnico scarso se non avessi nulla da dare a un ragazzo di 22 anni. Qualche informazione che avevo raccolto mi parlava di un ragazzo con poca maturità ma posso dire il contrario, è super professionale, posso solo parlare bene di lui. Non mi piace paragonarlo con calciatori che ho avuto in passato ».

«Se tre anni fa mi avessero detto che avrei incontrato una squadra allenata da Mourinho mi sarei messo a ridere». Alessio Dionisi , allenatore del Sassuolo, fotografa con questa battuta la sfida di stasera all’Olimpico. Il tecnico neroverde, alla terza panchina nel massimo campionato, sfida lo Special One che raggiunge le mille partite guidate come allenatore. «Non andiamo a Roma per fare la vittima sacrificale – sottolinea l’ex allenatore dell’Empoli – e vogliamo fare la nostra partita. La Roma rispetto allo scorso anno ha cambiato modo di giocare. Siamo sfavoriti sulla carta, certo, ma può capitare che quello che è sulla carta poi non si realizzi».

Il Sassuolo arriva a questa sfida con qualche certezza e qualche dubbio: Berardi potrebbe giocare dall’inizio (ma in conferenza stampa Dionisi non ha dato certezze, pur se la sensazione è questa), così come potrebbero giocare insieme Raspadori e Scamacca , col primo che nel caso agirebbe sulla trequarti e il secondo centravanti, ma non da escludere una sorta di staffetta. In mezzo, per giocare al fianco del francese Maxime Lopez , ballottaggio tra Harroui (favorito) e l’ex romanista Davide Frattesi .


Viterbocitta.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *