Italia

Celebra messa al mare con un materassino come altare, i fedeli di don Mattia: “È un prete buono”

Dopo la messa celebrata in mare da don Mattia Bernasconi, il sacerdote che ha improvvisato un altare con una stuoia e che ora è indagato dalla Procura di Crotone per offesa a una confessione religiosa, alcuni fedeli gli hanno espresso il loro sostegno, dicendogli di tenere duro e che “non hai fatto nulla di male”. Altri sono stati freddi e hanno detto che avresti dovuto più pensare prima.

I fedeli della parrocchia di don Mattia si dividono sulla messa in spiaggia

Il prete si è scusato con una lunga lettere sostenendo di non aver operato con l’intento di togliere valore ai simboli religiosi seppur avrebbe certamente fatto meglio a valutare diversamente il gesto per non attirare critiche. Don Mattia Bernasconi ha chiesto scusa a tutti coloro i quali si sono sentiti offesi per la funzione improvvisata in spiaggia che in poco tempo è diventata virale sul web tramite alcuni video. Alcuni parrocchiani del Corvetto di Milano hanno difeso il sacerdote. La fedele Maria Luisa ha detto: “È vero, lo hanno criticato, ma è ancora così giovane, lo ha fatto per coinvolgere i ragazzi… lo capisco, se la mettono giù troppo seria, alla messa non ci va nessuno”.

Alcuni ragazzi lo criticano: Gli è piaciuto farsi riprendere in un video

A farle eco un’altra parrocchiana: “Io non lo conosco molto bene, ma vengo qui a messa il pomeriggio, è un prete bravo”. Qualcun altro, più giovane, invece, lo critica dicendo che il prete “è stato contento di farsi filmare perché vuole essere protagonista. Lo conosciamo bene”. Qualcun altro, invece, non prende posizione: “Non è il luogo che conta, che sia mare, fiume o montagna, ma il pensiero che c’è dietro”.


Viterbocitta.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Related Posts

Folla ai funerali di Diana Pifferi, commozione all’arrivo della bara della bimba morta a Milano

Le Esequie di Diana Pifferi, la bambina morta di stenti dopo che la madre l’aveva lasciata sola a casa per sei giorni, sono iniziate alle 15. L’ultimo saluto…

Ucciso a colpi di fucile Galak, il “cane amico” dei pellegrini di San Giovanni Rotondo

Galak, un cane randagio ucciso a colpi di pistola il 10 marzo scorso nei pressi del convento dei Cappuccini di San Giovanni Rotondo, nel Foggiano, ha accompagnato i…

Blanco chiama il padre sul palco e canta Notti in bianco abbracciato a lui: “Dovevo farmi perdonare”

Due sere fa, Blanco ha regalato un altro concerto indimenticabile ai suoi fan. In 30.000 hanno cantato con lui all’Ippodromo delle Capannelle di Roma, accendendo le torce dei…

Bimba di 9 anni accoltellata a morte da sconosciuti in pieno giorno: orrore in strada

Una bambina di nove anni è stata pugnalata a morte in strada da sconosciuti in un’affollata zona della cittadina commerciale di Boston, nella contea del Lincolnshire, in Inghilterra….

Alessia Pifferi ha chiesto al suo avvocato cosa significhi essere condannati all’ergastolo

Alessia Pifferi, la donna di 37 anni che ha ucciso la figlia Diana e che oggi vorrebbe partecipare ai suoi funerali, imparerà cosa significa “ergastolo” dai suoi avvocati….

Ragazza aggredita in palestra: uomo la prende a calci e pugni e le lancia i pesi addosso

Una giovane donna in Italia è stata picchiata da un uomo in una palestra senza alcun motivo apparente. Lei ha cercato di scappare, ma lui le ha afferrato…