Va a svegliare la fidanzata ma la trova morta: la tragedia

Una donna è trovata morta nel sonno nel letto di casa sua a nel Comune di Sezze, in provincia di Latina. Secondo le informazioni apprese, si tratta di una 37enne, residente in città ma originaria di Cisterna. Il dramma è accaduto all’interno di un’abitazione in via Bassiano, la mattina di domenica scorsa, 2 giugno. Secondo quanto appreso, la donna era andata a dormire la sera prima, ma non si è più risvegliata. A dare l’allarme è stato il fidanzato, che ha cercato di svegliarla, scuotendola più volte, ma inutilmente. L’uomo, preoccupato per le condizioni di salute della compagna che non sembrava dare segni di vita, ha chiesto l’intervento immediato di un’ambulanza. Sul posto, ricevuta la chiamata d’emergenza, è intervenuto il personale sanitario del 118 che ha tentato di soccorrere la donna. Ogni tentativo di rianimarla è stato vano, purtroppo non c’è stato nulla da fare per salvarle la vita. I paramedici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Donna morta nel sonno: la procura apre un’inchiesta

Data la circostanza i soccorritori hanno avvertito le forze dell’ordine. Poco dopo sono arrivati i carabinieri, che hanno svolto i rilievi scientifici necessari al caso e condotto alcuni accertamenti. Dai primi esami svolti sul cadavere pare non ci siano segni di violenza, che possano far pensare a un omicidio. Per chiarire le cause che hanno portato al decesso della donna sono in corso le indagini e la procura ha aperto un’inchiesta. Sulla salma, sequestrata e portata in obitorio, il magistrato ha disposto l’autopsia, che sarà svolta nei prossimi giorni. I risultati degli esami autoptici infatti serviranno a far luce sulla vicenda. Al momento l’ipotesi per la quale si propende è che la donna sia stata colta da un malore.

Author: Emanuela Buzzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *