Discute per lo sconto con una prostituta ma riceve una multa

In Italia, rispetto ad altri paesi d’Europa, come l’Olanda e la Spagna, ancora non c’è una liberalizzazione della prostituzione.

Ancora oggi non si sa se mai sarà liberalizzata (ricordiamoci che in Italia c’è il Vaticano) e il tutto è in mano alla malavita o alle libere professioniste che si prostituiscono in casa principalmente.Il giro di soldi stimato ogni anno nel settore e di migliaia di milioni di euro e le statistiche mostrano un trand in continua crescita.

Sembra che sia uno dei pochi settori che non sia stato toccato dalla crisi economica (… e molti direbbero che il tutto è scontato).

Siamo a Prato, in Italia, dove un uomo si è fermato a contrattare il prezzo della prestazione con una prostituta, chiedendo uno sconto di 50 euro sulla tariffa ma ha attirato l’attenzione di una pattuglia di polizia, che ha multato il cliente e la donna, in base all’ordinanza antiprostituzione del sindaco.

E’ successo la notte tra lunedi e martedi alla periferia di Prato.

Il cliente, un medico di 36 anni, persona facoltosa, ha così ricevuto una multa di 400 euro … e nessuna prestazione.

Chissà se un giorno vedremo in italia anche dei coupon sconto sulle prestazioni sessuali di donne per quello che viene considerato il lavoro più antico del mondo.

Author: Emanuela Buzzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *